Questo sito utilizza cookie tecnici. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e a garantirVi una corretta navigazione del sito.

Questo sito utilizza anche cookie di terze parti. Per maggiori informazioni visionare l'informativa sull'utilizzo dei cookie.
Utilizzando questo sito Voi acconsentite all'utilizzo dei cookie da terze parti.

Amministrazione Trasparente

Titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo

Il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33 ha riordinato gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni. Questa pagina accoglie le informazioni di cui è prevista la pubblicazione, nello schema indicato dal decreto e comune a tutte le pubbliche amministrazioni. Le informazioni restano consultabili anche nelle altre sezioni di questo sito.

Quando non diversamente indicato i riferimenti normativi situati accanto alle denominazioni delle sezioni e sottosezioni di Amministrazione Aperta si intendono riferiti al D.Ls. 33 del 14 marzo 2013
Visualizzazione normale Passa alla visualizzazione storica>>

Organi di indirizzo politico-amministrativo

Il Comune di Cassacco rappresenta la propria comunità, ne cura gli interessi, ne promuove lo sviluppo economico sociale, la crescita civile e culturale ispirandosi ai valori e agli obiettivi della Costituzione.

Così, sinteticamente, l'articolo 1 dello Statuto del Comune di Cassacco definisce le finalità e i compiti fondamentali dell'Ente, impegnato ad assolverli attraverso la propria azione di governo.
Il Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali (D.Lgs. 267/2000) individua tre organi di governo del Comune:

  • il Sindaco, organo monocratico al vertice del governo del Comune;

  • la Giunta comunale, organo collegiale costituito dal Sindaco del Comune e dagli assessori, nominati dallo stesso Sindaco e, individualmente, titolari di deleghe su uno o più settori dell'attività amministrativa dell'Ente;

  • il Consiglio comunale, assemblea pubblica rappresentativa del Comune e organo di indirizzo e controllo politico-amministrativo.


Sempre il D.L.gs. 267/2000 fissa in cinque anni la durata naturale del mandato del Sindaco e del Consiglio comunale.